banner

The New Stuff

2427 Views

Il lungo viaggio della democrazia


Non è solo una parola. E’ un principio che sta alla base di una società civile e giusta. Qui vogliamo provare a spiegarvi le origini della democrazia, cercando infine di rispondere a una domanda fondamentale: chi decide per me? 

Immagina tutte le cose che puoi decidere ogni giorno. Indossare una maglietta blu o una camicia rossa? Per la merenda, una fetta di torta o un pezzo di pizza? E dopo la scuola, fare i compiti con la mamma o con il tuo migliore amico? E la sera: gioco in scatola o visita dai nonni? Adesso, immagina tutte le cose che può decidere la tua mamma. Dove andare in vacanza? Cosa comprare per cena? A chi telefonare per proporre una passeggiata?

Ora prova a immaginare che cosa accadrebbe se qualcun altro decidesse per te che devi indossare sempre una uniforme blu, mangiare minestrone a pranzo e formaggio a cena, fare i compiti da solo e andare a trovare i nonni soltanto nei giorni dispari. Prova a immaginare che cosa accadrebbe se anche la tua mamma dovesse obbedire agli ordini di questo qualcuno. Adesso, un ultimo sforzo. Prova a immaginare che questo personaggio potesse comandare anche tutte le altre persone. Avrebbe il potere di decidere che programmi farci vedere in tv, quali fumetti potremmo leggere e quali no, quante volte potremmo goderci una gita al mare, perfino il lavoro che farai da grande.

Tante volte, nella storia, questa incredibile condizione di un uomo solo al comando di tutti è stata realtà. È la dittatura: una forma di governo nella quale, per l’appunto, tutto il potere è concentrato nelle mani di uno solo. E agli altri non resta che obbedire.

Per fortuna, fin da tempi molto antichi gli uomini si resero conto dei grandissimi limiti di una forma di governo di questo tipo e provarono a sperimentare altri modi di vivere insieme. L’esperimento più interessante è quello che fu fatto in Grecia, ad Atene, alla fine del sesto secolo avanti Cristo. Non più uomini soli al comando, ma un regime in cui il potere era nelle mani di tutti i maschi nati liberi. Il principio di fondo era che tutti i cittadini erano uguali di fronte alla legge. Tutti potevano parlare liberamente, esprimere la propria opinione e candidarsi per una carica pubblica, cioè per decidere di un pezzetto della vita della città (lavori pubblici, guerre, giustizia e così via). Atene era una polis, cioè una città-stato in cui il potere era in mano all’assemblea dei cittadini: tutti quanti eleggevano il consiglio, che preparava proposte da far votare all’assemblea. C’erano poi i magistrati, che venivano eletti o sorteggiati e amministravano la vita quotidiana della città.

È proprio ad Atene che nasce la democrazia, cioè la forma di governo nella quale siamo cresciuti. Un sistema in cui il potere è nelle mani di tutti i cittadini (uomini e donne!), che possono scegliere liberamente attraverso il voto i propri rappresentanti al Parlamento e – attraverso questi – il governo che li amministrerà.

Ma la democrazia è anche una responsabilità: solo dei cittadini attenti e capaci di scegliere bene e di controllare i propri rappresentanti potranno infatti garantire allo Stato di essere ben governato e a tutti di vedere rispettati i propri diritti.

Domenico Lanzilotta

  • giornalista professionista, direttore responsabile di Venetoeconomia, si occupa e scrive di economia, politica, cultura.

Recently Published

»

Al Parco Iris di Padova, una nuova area giochi accessibile e inclusiva

Uno spazio felice per tutte e tutti, bambine e bambini con ...

»

In libreria “Passeggiata col cane”, quando una storia è senza parole

La casa editrice Camelozampa porta in libreria un piccolo gioiello di ...

»

Giovani critici in quarantena

Un gruppo di ragazzi. Tante idee che circolano attraverso i libri e ...

»

Coronavirus, un libro per bambini

“Questo è un periodo strano per tutti, ed è così nel mondo ...

article image
»

Il coronavirus e noi: i giorni sospesi dei bambini coraggiosi

Quante domande, quanti dubbi, quante incertezze. Sono giorni strani, ...

»

Il tempo (creativo) lontano dalla scuola

Dalle Lezioni sul sofà agli audiolibri di “Ad alta ...

»

“Da grande voglio fare il poeta”

Un libro raccoglie le poesie scritte da bambini e ragazzi dai 4 ai 12 ...

»

“Giulietta e Federico”, una grande avventura di cinema e amore

Lo conoscete Federico Fellini? E la conoscete Giulietta Masina? Nel ...

Uffa, logo
»

Uffa, dai disegni dei bimbi alla moda

L’espressione artistica dei più piccoli diventa fonte di ...