banner

The New Stuff

2514 Views

Un’altra scuola è possibile


Se sogni una scuola diversa, senza banchi e senza rigidi programmi da seguire, in cui le lezioni si fanno sul campo, con l’esperienza, suggerisci ai tuoi genitori e ai tuoi insegnanti di partecipare ad un festival innovativo, in programma a Padova dal 5 al 9 aprile, in cui questo sogno diventa realtà.

C’è una città che educa con pratiche educative realizzate dentro e fuori la scuola. Questo è il senso di un’edizione zero di un festival che dal 5 al 9 aprile porterà a Padova incontri pubblici, mostre, laboratori e film. Aperture. Pratiche educative fuori luogo è una realtà che unisce insegnanti, educatori, illustratori, cineasti e li porta per cinque giorni ad incontrare la città, nei suoi luoghi più periferici. Questa bellissima iniziativa offre così a Padova una discussione aperta anche a persone che non si occupano di educazione, come genitori o studenti, per parlare di un’altra idea di scuola possibile.

I protagonisti sono i bambini e i ragazzi, cioè sono loro il centro del pensiero di Aperture, ma ad essere partecipanti attivi sono gli adulti trascinati da questo festival in un nuovo mondo in cui le lezioni frontali sono solo un antico ricordo.

Si parte domani, martedì 5 aprile, con l’inaugurazione di una mostra, presso il coworking Co+ di Piazza Gasparotto, dedicata ai Silent Book a cura della libreria per ragazzi Pel di Carota. Ci pensa la Tempo Perso Band, composta da un gruppo di ragazzini padovani con un numerosissimo seguito di fan, ad animare la serata a suon di musica rock. Mercoledì sera imperdibile la proiezione del documentario Elementare di Franco Lorenzoni in cui l’autore del libro I bambini pensano grande ci racconta proprio un’altra scuola possibile da lui stesso realizzata e portata avanti in modo originale e illuminato. Questo guru dell’educazione incontrerà poi il pubblico giovedì 7 aprile e gli studenti di Scienze della Formazione Primaria venerdì 8.

Poi sei laboratori su temi che spaziano dalla fotografia alle emozioni, dalla radio a scuola alla graphic novel, dai libri senza parole alla danceability, si svolgeranno tra giovedì 7 e sabato 9 aprile. Un altro documentario sul lavoro a scuola, Educazione affettiva, firmato dai registi Federico Biondi e Clemente Bicocchi, sarà proiettato venerdì 8 aprile al cinema Porto Astra. Ma a chiudere questa edizione pilota di Aperture. Pratiche educative fuori luogo sarà un incontro pubblico, sabato 9 aprile, con Stefano Collizzoli e Matteo Calore di ZaLab e con Francesca Contarello e Susanna Tognon, insegnanti della Scuola Arcobaleno di Padova, che racconteranno il lavoro di preparazione e di ripresa di Fuoriclasse, documentario sul lavoro a scuola che sarà prossimamente nelle sale.

Il programma completo è disponibile su: www.aperture2016.blogspot.it

Redazione Prime Pagine

Recently Published

»

“L’Ickabog”, il ritorno di J.K. Rowling

“Alto come due cavalli, occhi infuocati, artigli affilati come ...

»

Gianni Rodari, cento anni e non sentirli

Nato il 23 ottobre 1920, in un piccolo paese affacciato sul Lago ...

»

Van Gogh. I colori della vita

Il 10 ottobre, al centro Altinate San Gaetano di Padova, inaugura una ...

»

Una risata per un corpo imperfetto

“Graces” è uno spettacolo di teatro danza che sta ...

»

A scuola, “non perdiamoci di vista”

Questa mattina, al risveglio, abbiamo letto il post Facebook del ...

»

Al Parco Iris di Padova, una nuova area giochi accessibile e inclusiva

Uno spazio felice per tutte e tutti, bambine e bambini con ...

»

In libreria “Passeggiata col cane”, quando una storia è senza parole

La casa editrice Camelozampa porta in libreria un piccolo gioiello di ...

»

Giovani critici in quarantena

Un gruppo di ragazzi. Tante idee che circolano attraverso i libri e ...

»

Coronavirus, un libro per bambini

“Questo è un periodo strano per tutti, ed è così nel mondo ...