banner

The New Stuff

2465 Views

La curiosità della scienziata Fabiola


“Non vedo l’ora di scoprire che cosa la Natura ci riserva”. Con queste parole, la scienziata italiana Fabiola Gianotti si è messa alla guida del famosissimo laboratorio europeo di fisica con sede a Ginevra: il Cern.

Il 2016 è cominciato alla grande per la scienza italiana! Fabiola Gianotti, infatti, dal primo gennaio è la prima donna alla guida del Cern nei 61 anni di storia del laboratorio europeo di fisica delle particelle. E pensate che è la quarta volta che un italiano diventa capo di un laboratorio di fisica delle particelle a livello internazionale. Il primo era stato Carlo Rubbia, poi Luciano Maiani e poi Edoardo Amaldi.

Essere a capo di un laboratorio così importante come il Cern di Ginevra non è un compito facile! I dati dell’Lhc (Large Hadron Collider, in italiano “acceleratore di particelle”, situato presso il laboratorio internazionale di fisica) potranno rispondere a molte domande cruciali della fisica. “Lhc – ha osservato Gianotti – è stato concepito e costruito per affrontare numerose questioni aperte nella nostra comprensione della fisica fondamentale. La scoperta del bosone di Higgs ci ha permesso di far luce su uno dei misteri che ci hanno accompagnato per decenni: l’origine delle masse delle particelle elementari. Altre domande importanti e affascinanti attendono risposte. Fra queste la composizione della materia oscura, che costituisce circa il 23% dell’universo. E poi: perché l’universo è fatto prevalentemente di materia, mentre l’antimateria è scarsissima? Ma ce ne sono molte altre, ed è difficile dire a quali fra queste domande saremo in grado di rispondere più rapidamente, perché le risposte sono nelle mani della Natura”. Senza contare che “Lhc potrebbe anche aprire nuovi quesiti di cui oggi non siamo consapevoli”. Le difficoltà saranno tante ma se si parte con entusiasmo e curiosità tutto diventa più semplice e affascinante!

Buon lavoro Fabiola!

Agnese Sonato

  • redattrice di PLaNCK e ricercatrice dell’Università di Padova

Recently Published

article image
»

Infanzia e Covid-19: l’appello per proteggere i bambini più vulnerabili

Save the children: nel 2021, 60 milioni di bambine e bambini avranno ...

»

Storie sotto l’albero

A Natale è tempo di storie. Si sa. E i lettori più piccoli, e ...

»

“L’Ickabog”, il ritorno di J.K. Rowling

“Alto come due cavalli, occhi infuocati, artigli affilati come ...

»

Gianni Rodari, cento anni e non sentirli

Nato il 23 ottobre 1920, in un piccolo paese affacciato sul Lago ...

»

Van Gogh. I colori della vita

Il 10 ottobre, al centro Altinate San Gaetano di Padova, inaugura una ...

»

Una risata per un corpo imperfetto

“Graces” è uno spettacolo di teatro danza che sta ...

»

A scuola, “non perdiamoci di vista”

Questa mattina, al risveglio, abbiamo letto il post Facebook del ...

»

Al Parco Iris di Padova, una nuova area giochi accessibile e inclusiva

Uno spazio felice per tutte e tutti, bambine e bambini con ...

»

In libreria “Passeggiata col cane”, quando una storia è senza parole

La casa editrice Camelozampa porta in libreria un piccolo gioiello di ...