banner

The New Stuff

2341 Views

“I bambini sanno”


Siamo andati al cinema a vedere un documentario che parla di voi. Il regista Walter Veltroni ha realizzato trentanove interviste a bambini dagli 8 ai 13 anni e ne ha fatto un film. Su “Prime Pagine” una gallery con alcuni dei protagonisti.

i bambini sannoA un certo punto succede qualcosa: ci dimentichiamo di noi, di noi quando eravamo bambini. Diventiamo grandi e iniziamo lentamente a dimenticare. Conserviamo qualche bel ricordo, certo, ma poca cosa rispetto alla quantità di esperienze ed emozioni provate durante l’infanzia, un mare di felicità incontenibile e paura irrazionale, di rabbia e dolore, di dubbi e speranze. Scordiamo persino il magico tuffo al cuore delle prime volte. Per esempio, la prima volta che si va in bici o la prima volta che ci si innamora un po’. Dimentichiamo l’emozione del primo giorno di scuola o dell’estate che comincia. Noi grandi dimentichiamo tutto, o quasi. Ed è per questo che davanti a un documentario come I bambini sanno ci domandiamo come sia potuto succedere. Ce lo chiediamo, guardando i volti e ascoltando le parole dei trentanove bambini intervistati da Walter Veltroni. Bambini come voi, dagli 8 ai 13 anni. Tutti con storie diverse.

“Ho cercato di raccontare, attraverso le voci di trentanove bambini, il nostro tempo. Li ho interrogati sulla vita, l’amore, le loro passioni, il rapporto con Dio, sulla crisi, la famiglia e l’omosessualità”, ha spiegato il regista. “I bambini non sono delle strane creature alla quali rivolgersi con quel tono fintamente comprensivo che gli adulti usano per comunicare con loro. I bambini hanno un loro mondo, un loro punto di vista, una loro meravigliosa sincerità. Hanno desideri ancora non frustrati, hanno paure, hanno già piccole ferite. Hanno pensieri grandi, svincolati dalla fatica del quotidiano. Hanno una idea del tempo e una concezione particolare dello spazio… Hanno uno sguardo poetico e imprevedibile con il quale vestono i loro pensieri, quelli che fanno, a lungo e in profondità, su ogni cosa accada o li riguardi. I grandi spesso non hanno voglia di ascoltare questi pensieri, impegnati come sono nella frettolosa consumazione di tempo e senso. Questo film racconta come i nostri bambini , tra gli otto e i tredici anni, osservano e giudicano l’Italia, la loro vita, i grandi, il futuro”.

Redazione Prime Pagine

(in copertina, Marius, 8 anni, vede per la prima volta il mare. Nella gallery: Vittorio, il regista Veltroni e Kevin, le gemelle Luna e Gaia, Lorenzo, Benedetta, Davide, Martina e Chiara)

Recently Published

article image
»

Infanzia e Covid-19: l’appello per proteggere i bambini più vulnerabili

Save the children: nel 2021, 60 milioni di bambine e bambini avranno ...

»

Storie sotto l’albero

A Natale è tempo di storie. Si sa. E i lettori più piccoli, e ...

»

“L’Ickabog”, il ritorno di J.K. Rowling

“Alto come due cavalli, occhi infuocati, artigli affilati come ...

»

Gianni Rodari, cento anni e non sentirli

Nato il 23 ottobre 1920, in un piccolo paese affacciato sul Lago ...

»

Van Gogh. I colori della vita

Il 10 ottobre, al centro Altinate San Gaetano di Padova, inaugura una ...

»

Una risata per un corpo imperfetto

“Graces” è uno spettacolo di teatro danza che sta ...

»

A scuola, “non perdiamoci di vista”

Questa mattina, al risveglio, abbiamo letto il post Facebook del ...

»

Al Parco Iris di Padova, una nuova area giochi accessibile e inclusiva

Uno spazio felice per tutte e tutti, bambine e bambini con ...

»

In libreria “Passeggiata col cane”, quando una storia è senza parole

La casa editrice Camelozampa porta in libreria un piccolo gioiello di ...