banner

The New Stuff

2402 Views

“Ciak Junior”, il cinema dei ragazzi


Come nasce un film? Torna nel 2015 il festival internazionale del cortometraggio, ideato dal trevigiano Gruppo Alcuni, che coinvolge ogni anno migliaia di studenti e 28 Paesi del mondo. 

Compie 25 anni ed è in grande forma! Torna anche quest’anno Ciak Junior, il festival del cortometraggio, ideato nel 1990 da Francesco e Sergio Manfio del Gruppo Alcuni. Una kermesse esportata già in 28 Paesi, con oltre 500 film prodotti. Ogni anno gli studenti delle scuole medie e superiori di tutto il mondo si trasformano in autori, attori e registi. Sono loro infatti a scrivere una storia per un cortometraggio, di cui poi potranno diventare protagonisti. Prima la scrittura e poi la realizzazione: nella seconda fase, infatti, le migliori storie vengono selezionate e i ragazzi, coadiuvati da troupe di professionisti, realizzano il loro breve film in tre giorni di lavoro. Infine, i cortometraggi di Ciak Junior fanno il giro del mondo e vengono condivisi tra tutte le televisioni del network (per l’Italia, Canale5).

CJ2014_War no more_riprese

Nel 2015, per festeggiare questo importante compleanno e radicarsi maggiormente nel territorio, Gruppo Alcuni ha pensato a una nuova formula che porterà alla produzione di un corto scritto e interpretato dai ragazzi di una delle scuole di Treviso, città che ha visto nascere e crescere il festival (e in questo caso verrà fatto un vero e proprio casting per scegliere le comparse e alcuni interpreti del film… giovani attori, preparatevi per bene!). Inoltre, le scuole di Treviso potranno dare il proprio contributo alla realizzazione del film anche mettendo a disposizione le competenze degli studenti: dai costumi all’acconciatura, passando per la conoscenza delle lingue straniere e la realizzazione del backstage con la presentazione della città.

Il festival si terrà a fine maggio, tra Treviso e Cortina d’Ampezzo. E sarà una bella festa. In quell’occasione verranno premiati i migliori cortometraggi prodotti in Italia e nel mondo, scelti dai ragazzi. Inoltre gli studenti di circa 250 classi italiane potranno vedere i film in concorso e segnalare le proprie preferenze, contribuendo ad assegnare il Premio del pubblico.

logo_CiakNew-vert

Non ci sono limitazioni nel tema, anche se verranno privilegiati i lavori che affrontano tematiche inerenti al mondo dei giovani. Negli anni Ciak Junior ha affrontato temi “forti” come il bullismo a scuola, il terrorismo, il razzismo, il disagio giovanile, la malattia, la difesa dell’ambiente…

La presentazione dei lavori dovrà avvenire entro il 6 marzo 2015. Gli elaborati potranno essere inviati tramite mail a ciakjunior@alcuni.it o per posta a: Gruppo Alcuni/Ciak Junior, Viale Brigata Treviso 18, 31100 Treviso. Oppure consegnati direttamente alla segreteria del progetto, al Teatro Sant’Anna di Treviso.

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul sito, nella pagina Facebook dedicata al progetto o sul blog.

Redazione Prime Pagine

Recently Published

»

Al Parco Iris di Padova, una nuova area giochi accessibile e inclusiva

Uno spazio felice per tutte e tutti, bambine e bambini con ...

»

In libreria “Passeggiata col cane”, quando una storia è senza parole

La casa editrice Camelozampa porta in libreria un piccolo gioiello di ...

»

Giovani critici in quarantena

Un gruppo di ragazzi. Tante idee che circolano attraverso i libri e ...

»

Coronavirus, un libro per bambini

“Questo è un periodo strano per tutti, ed è così nel mondo ...

article image
»

Il coronavirus e noi: i giorni sospesi dei bambini coraggiosi

Quante domande, quanti dubbi, quante incertezze. Sono giorni strani, ...

»

Il tempo (creativo) lontano dalla scuola

Dalle Lezioni sul sofà agli audiolibri di “Ad alta ...

»

“Da grande voglio fare il poeta”

Un libro raccoglie le poesie scritte da bambini e ragazzi dai 4 ai 12 ...

»

“Giulietta e Federico”, una grande avventura di cinema e amore

Lo conoscete Federico Fellini? E la conoscete Giulietta Masina? Nel ...

Uffa, logo
»

Uffa, dai disegni dei bimbi alla moda

L’espressione artistica dei più piccoli diventa fonte di ...